mod_eprivacy
25 - 04 - 2019

Frigg: la signora degli dei

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

 

frigg


Il nostro venerdì (dies veneris) è Friatac in antico tedesco, Friday in inglese. Frigg sembra avere gli stessi attributi della venere Romana.

Secondo la tradizione il giorno consacrato alla celebrazione dei matrimoni, all’unione feconda e legale dei sessi era il venerdì. La <<signora degli dei>> (la chiamavano i poeti) avrebbe vegliato sulle giovani coppie infondendogli i preziosi umori (gameti sessuali). La dea conosceva le pene che si provavano per i figli e assisteva le partorienti alleviando i dolori e gli spasimi dell’allevamento. Frigg poteva fregiarsi del titolo di <<signora del cielo>> degna del compagno Odino.

Condivideva con lui il prestigioso seggio Hlinoskialf (vetta, torre di guardia) ma aveva a sua disposizione una dimora a Fensalir (sala della palude), una delle regioni di Asgardh.

Aveva ai suoi ordini due ancella Fulla e Hlin, la prima custodiva in una solita cassettina di frassino le fatate calzatura della dea, lustrandole e lucidandole in continuazione fino a che fossero splendenti come la luce del sole. La seconda ancella dotata di poteri e virtù divine era ambasciatrice dei desideri della dea sulla terra e soccorreva i guerrieri protetti da Frigg. Poteva sfrecciare nel cielo azzurro avvolta nel suo manto di penne di falco. Aveva prestato questa veste più volte a Loki benchè fosse preziosissima mostrando la sua benignità. Proprio grazie a questa veste di dei Asi poterono affrontare i giganti, eterni nemici degli dei, sfidandoli nei loro territori e recuperando tesori che si credevano perduti. Loki non ostante la sua benignità nella sala dove era riunito il concilio degli Asi la chiamò ninfomane, instancabile inseguitrice di perversi appetiti sessuali. L’aveva poi accusata della più turpe forma di adulterio, diceva infatti di averla vista giacere con Vili e Vè, consumando quelle che secondo il diritto nordico era un ignobile incesto. Con tutto ciò infangava la reputazione di Odino. Tutti comunque conoscevano il trepido affetto che la legava a Balder, sfortunata vittima degli oscuri disegni del destino.

Frigg grazie a dei segni aveva appreso le tristi sciagure che angosciavano il figlio, aveva percorso tutto l’universo per cercare di sottrarre il figlio dalla morte. Anche qui fu ingannata da Loki al quale aveva confidato il segreto dell’invulnerabilità di Balder. Pianse a lungo per questo e i suoi lamenti arrivarono fino ai confini di Asgardh.

 

condividi questo articolo

Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
forse t'interessa anche.....
cerca
Anime e manga streaming
l'angolo del folle