Rituali massonici: iniziazione al grado di compagno d'arte

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Categoria: Massoneria
Visite: 4809

 

 

massoneria

 

Durante il Rito di Iniziazione, la Stella Fiammeggiante viene accesa solo al momento prescritto dal Rituale. Sull'Ara di Lavoro sono disposti i seguenti utensili:
COMPASSO * SQUADRA * MAGLIETTO * SCALPELLO * FILO A PIOMBO * LIVELLA *
REGOLO * LEVA * CAZZUOLA
Ad Occidente vi è un quadro con la scritta: VISTA * UDITO * OLFATTO * GUSTO * TATTO
A Oriente un quadro con la scritta: GRAMMATICA * GEOMETRIA * FILOSOFIA * POESIA * MUSICA
A Meridione un quadro con la scritta: EGIZIO * ELLENICO * ETRUSCO * ROMANICO * GOTICO
A Settentrione un quadro con la scritta: MOSE’ * PLATONE * ERMETE TRISMEGISTO *
PITAGORA * PARACELSO.

M. Ven. - Fratello Maestro delle Cerimonie, completate la decorazione del Tempio e
- predisponetelo per il Rito di Iniziazione.

Il Maestro delle Cerimonie esegue secondo quanto esposto nelle istruzioni Nel frattempo
l’Apprendista attende fuori dal Tempio. nella Sala dei Passi Perduti: ha il Grembiule con la bavetta alzata;

M. Ven. - Fratello Esperto, compite quanto è prescritto.

L'Esperto spegne la Stella Fiammeggiante, quindi munitosi di un Regolo di 24" (61 cm.) esce dal Tempio e si reca dall'Apprendista: gli consegna il Regolo, che l'Iniziato dovrà portare come uno strumento di Lavoro appoggiato alla spalla sinistra e gli fa bussare alla porta del Tempio con i colpi d'Apprendista.

1° Sorv. - Maestro Venerabile, qualcuno batte da Apprendista alla porta dei Tempio.
M. Veri. - Guardate chi batte in tal modo.

1° Sorv. - Fratello Copritore, guardate chi batte in tal modo.

Il Copritore Interno socchiude la porta. osserva e richiude, quindi riferisce sottovoce al Sorvegliante .
1° Sorv. - Maestro Venerabile, è un Libero Muratore condotto dal Fratello Esperto che chiede di
- - passare dalla Perpendicolare alla Livella.
- -
M. Ven. - Ditemi chi è, la sua età, il suo mestiere, il suo domicilio.

I° Sorv. - Maestro Venerabile, il Libero Muratore presentato dal Fratello Esperto si chiama ha
- tre anni, è Operaio apprendista di questa Officina.

M. Ven. - Fratello 2° Sorvegliante, voi che sovrintendete alla Colonna del Settentrione,
- conoscete questo Apprendista? Siete contento del suo Lavoro?

2° Sorv. - Si, Maestro Venerabile.

M. Ven. - Fratelli, se consentite che sia aumentato il salario a questo Apprendista, mostratelo a1
- colpo del mio Maglietto. Batte un colpo di Maglietto

I Fratelli in segno di approvazione. alzano la mano sinistra all'altezza della spalla. lasciandola quindi ricadere sulla coscia.

M. Ven. - Fate entrare l'Apprendista.

Il Copritore Interno apre e fa entrare l’Esperto con l’Iniziando.

M; Ven. - Fratello Esperto, trattenete l’Apprendista fra le Colonne.
- Carissimo Fratello Apprendista. i Compagni d'Arte acconsentono ad accordarvi
- l'aumento di salario che sollecitate, ma prima di procedere al Rito desiderano rendersi
- conto se, con il lavoro e con lo zelo, lo avete meritato ... Carissimo 'Fratello
- Apprendista, se avete riflettuto sui Simboli del vostro Grado, vi sarà meno difficile
- comprendere il significato di quanto vedrete tra poco. Con l'Iniziazione vi è stata
- aperta 1a via della nostra Arte. Ora, come i1 mitico Ercole, siete fermo tra le Colonne
- che rappresentano la forza e la Bellezza; riflettete sul significato di questa allegoria.

PAUSA

- Finora, i simbolici strumenti del Lavoro Muratorio vi sono serviti per lavorare la
- Pietra Grezza della mentalità profana. D'ora in avanti, dovrete alimentare una
- conoscenza più sottile: alla Forza dell'Intelletto dovrete aggiungere la Bellezza
- dell'Immaginazione perché possa suscitarsi, in voi, l'Intuizione che trascende il
- raziocinio. Ciò vien detto, in linguaggio muratorio, "Passare dalla Perpendicolare alla
- Livella", cioè dall'Attività – simboleggiata dal Filo a Piombo (verticale) - alla
- Passività simboleggiata dalla Livella (orizzontale) - per integrare tra loro queste due
- Forze che determinano ogni manifestazione, trascenderle e raggiungere, attraverso la
- loro confluenza. un perfetto equilibrio. E ora, Carissirno Fratello, per giungere al
- Grado che chiedete, dovrete compiere cinque viaggi. Fratello Esperto, consegnate
- all'Apprendista un Maglietto e uno Scalpello e guidatelo nel primo viaggio.



L'Esperto. toglie all'Apprendista il Regolo, che depone sull'Ara dei Lavoro e gli mette nella destra un Maglietto e nella sinistra uno Scalpello. Quindi gli fa compiere un giro della Loggia: passando dal Meridione. lo conduce davanti al quadro posto ad Occidente e lo invita a leggere ad alta voce quanto vi è scritto. Successivamente lo riaccompagna fra le colonne. L'Esperto toglie gli utensili all'Apprendista e li depone sull'Ara di Lavoro.

M. Ven. - Carissimo Fratello, questo primo viaggio rappresenta il primo grado di realizzazione
- del Neofita, Il suo simbolismo si condensa nel Maglietto e nello Scalpello. Lo
- Scalpello rappresenta la Ragione intesa come Potenza Esecutrice intelligente della
- Volontà, che è, a sua volta, simboleggiata dal Maglietto.Fino a questo momento,
- infatti i vostri sforzi sono stati diretti a sgrossare la Pietra Grezza. Ora, con l'abilità - acquisita, dovete imparare a levigarla in modo che si inserisca perfettamente
- nell'Edificio che siamo chiamati a costruire.
- Vi abbiamo indicato come primo oggetto di studio i cinque sensi: e voi siete già
- troppo istruito nel linguaggio figurato della Libera Muratoria perché sia necessario
- insistere sul loro significato allegorico. Del resto, divenendo Compagno d'Arte,
- comprenderete ancor meglio che un Libero Muratore deve sempre cercare di intui re - quanto si cela dietro il velo del linguaggio simbolico. I sensi sono strumenti che
- uniscono il mondo esterno al nostro "io" più intimo: imparate dunque a distinguere
- quanto, nei loro messaggi, sia verità e quanto sia illusione.
- Ed ora Fratello Esperto, consegnate al Candidato un Regolo e un Compasso, e
- accompagnatelo nel secondo viaggio.

L'Esperto consegna al Candidato un Regolo - nella mano destra - ed un compasso - nella sinistra - poi lo accompagna dj fronte al quadro posto a Meridione e lo invita a leggere. ad alta voce. quanto vi è scritto. Quindi riconduce il Candidato fra le Colonne. ritira gli utensili e li depone sull'Ara dei Lavoro.

1° Sorv; - Maestro Venerabile, l'Apprendista ha compiuto il secondo viaggio.

M. Ven. - Carissimo Fratello, questo secondo viaggio rappresenta il secondo grado di
- realizzazione: gli strumenti che avete portato su di voi dovrebbero farvene
- comprendere la sintesi. I1 Compasso, con la sua apertura variabile, esprime la
- possibilità di accrescere l'apertura della propria mente nella conoscenza di se stesso
- dell'Universo; il Regolo ci insegna la rettitudine e la misura.

PAUSA


- Poco fa vi abbiamo ricordato i principali ordini architettonici: essi, con diverse forme,
- adempiono un'unica funzione; per questo, in questo luogo, rappresentano l'unicità
- sostanziale, anche se espressa in maniere diverse, della Tradizione Iniziatica.
- Ed ora, carissimo Fratello, date al Fratello Esperto il Toccamento da Apprendista.

Il Candidato esegue

Esperto - Maestro Venerabile, il Toccamento è giusto.

M. Ven. - Fratello Esperto, consegnate al Candidato un Regolo ed una Cazzuola ed
- accompagnatelo nel Terzo Viaggio.
L'Esperto consegna al Candidato un Regolo - nella mano sinistra - e una Cazzuola nella destra - e conduce il Candidato all'Oriente; gli ra leggere ad alta voce quanto sta scritto nel quadro, quindi lo riconduce tra le Colonne; ritira gli utensili e li depone sull'Ara del Lavoro.

1° Sorv. - Maestro Venerabile, il terzo viaggio dell'Apprendista è compiuto.

M. Ven. - Questo viaggio rappresenta il terzo grado di realizzazione. Sapete già che il Regolo
- simboleggia la rettitudine e la misura; la Cazzuola è lo strumento occorrente per
- stendere la calcina che é il collegamento tra gli elementi dell'edificio. Essa
- simboleggia il Lavoro che, non più individuale come era quello di sgrossamento
- dell'Apprendista, il Compagno d'Arte deve compiere per inserirsi attivamente
- nell'opera collettiva dell'Officina.
- Le Arti Liberali di cui avete letto i nomi suggeriscono che la mente deve indagare
- liberamente in ogni campo della conoscenza, evitando qualsiasi dogmatismo
- limitatore. Ed ora, carissimo Fratello datemi la Parola Sacra di Apprendista.

Cand. - Non so né leggere né scrivere, so solo compitare. Datemi la prima lettera io vi darò
- la seconda

Si esegue

M. Ven. - Fratello Esperto, consegnate una Squadra ed un Regolo al Candidato e conducetelo
- nel quarto viaggio.

L'Esperto pone la Squadra nella mano sinistra ed il Regolo nella destra del Candidato e gli fa compiere il viaggio conducendolo a Settentrione e facendogli leggere ad alta voce quanto è scritto sul quadro. Riconduce il Candidato Tra le Colonne; ritira gli utensili e li depone sull'Ara del Lavoro.

1° Sorv. - Maestro Venerabile, il quarto viaggio dell'Apprendista è terminato.

M. Ven. - Carissimo Fratello, il quarto viaggio, il quarto gradino di realizzazione, nel quale
- dovete applicare le conoscenze acquisite, sia nel lavoro individuale, che non ha mai - termine, sia in quello collettivo, al bene della società. Vi sono stati affidati il
- Regolo, di cui vi è già noto il significato, e la Squadra: questa, con i suoi bracci ad
- angolo retto rappresenta l'incontro tra il Filo a Piombo e la Livella. La Squadra
- simboleggia, perciò, l'equilibrio che non dovrà mai mancarvi - insieme con la retti-
- tudine e con la misura nell'adempiere l'ultimo lavoro che vi è assegnato in grado di
- Compagno d'Arte.
- I Nomi che avete letto, simboleggiano la continuità, attraverso i tempi., della
- Tradizione Iniziatica. Fratello Esperto, accompagnate il Candidato nel quinto
- viaggio.

L'Esperto esegue lasciando al Candidato le mani libere. Quindi lo conduce tra le Colonne.

1° Sorv. - Maestro Venerabile, il quinto ed ultimo viaggio con le mani libere dell'Apprendista è
- terminato.

M. Ven. - Carissimo Fratello, avete compiuto il quinto viaggio con le mani libere, ma avete
- conservato il Grembiule: in avvenire lo porterete con la bavetta abbassata.
- Ciò significa che il Lavoro del Compagno d'Arte è meno pesante di quello
- dell'Apprendista, ma, pure, che è più impegnativo, perchè dovrà svolgersi in

- una sfera meno materiale: infatti, dopo aver appreso l'uso dei simbolici utensili,
- dovrete applicarvi a1 Lavoro soprattutto con l'intelletto e con 1'intuizione.

I1 Maestro Venerabile illumina la Stella Fiammeggiante

M. Ven. - Davanti a voi si è accesa 1a Stella Fiammeggiante o Pentalfa dei Pitagorici. Nel suo
- centro campeggia la lettera "G". I1 significato di questi antichissimi simboli
- caratteristici del Grado di Compagno d'Arte vi sarà spiegato a suo tempo. Intanto
- riflettete sul significato della posizione che hanno, sull'Altare, gli strumenti che vi
- sono noti: la Squadra ed il Compasso. In tal modo potrete comprendere perché
- il Compasso non è sottoposto, come in Grado di Ap prendista, ma incrociato alla
- Squadra.
- Ed ora Fratello Esperto, fate eseguire a1 Candidato il suo ultimo Lavoro da
- Apprendista.

L'Esperto consegna un Maglietta al Candidato e lo conduce davanti alla Pietra Grezza sulla quale gli fa battere tre colpi da Apprendista. Poi lo riconduce tra le colonne.

1° Sorv. - Maestro Venerabile, l'Apprendista ha ultimato i1 lavoro.

L'Esperto ha terminato il suo compito e, dopo aver deposto il Maglietta sull'Ara del Lavoro, affida il Candidato al Maestro delle Cerimonie.
Il Maestro Venerabile può incaricare l'Esperto di fungere da Maestro delle Cerimonie.

M. Ven. - Fratello Maestro delle Cerimonie, fate avanzare il Candidato fino all'Ara del Lavoro

Si esegue

- Fratelli il piedi all'Ordine.

Batte un colpo di Maglietto

- Carissimo Fratello Apprendista, posate la mano destra sull'Ara del Lavoro.
- Fratelli, si innalzi dai nostri cuori uniti un pensiero in onore del Lavoro, prima e
- suprema virtù muratoria ...

Poi rivolto all'Apprendista

- Fratello ripetete con me: Io sottoscritto sul mio onore ed in piena coscienza;
- GIURO solennemente di non rivelare i segreti che mi verranno confidati né ai Fratelli
- Apprendisti né, tanto meno ai profani.
- GIURO di seguire le Costituzioni dell'Ordine e di consacrarmi con tutte le mie forze
- alla difesa della Umanità, alla diffusione dei principi Massonici e alla loro
- applicazione in ogni settore della vita profana.

- Dite:"LO GIURO" Fratello Segretario, prendete atto dei giuramento.

Il maestro Venerabile scende dal Trono tenendo nella mano destra il Maglietto e nelle mano sinistra la Spada Fiammeggiante che pone sul capo del Candidato.




M. Ven. - Fratelli I° e 2° Sorveglianti armatevi di spada e formate con me il Triangolo Sacro.

Alla Gloria Del Grande Architetto Dell'Universo e della Massoneria Universale, sotto gli auspici della Serenissima Gran Loggia Simbolica Nazionale del GRANDE ORIENTE SCOZZESE D'ITALIA - Comunione di Piazza del Gesù, in virtù dei poteri a me conferiti,
TI RICEVO E TI NOMINO Compagno d'Arte Libero Muratore.

Il Maestro Venerabile batte cinque colpi di Maglietto sulla Spada Fiammeggiante. secondo la cadenza della Batteria: fa alzare il Candidato e gli abbassa la bavetta del Grembiule.

M. Ven. - D'ora in avanti porterete il Grembiule con la Bavetta abbassata.

Riprende posto sul Trono

I Sorveglianti tornano ai loro posti

M. Ven. - Fratello Maestro delle Cerimonie, conducete il Compagno d'Arte fra le Colonne.
- Fratelli sedete.

Batte un colpo di Maglietto

- Compagno, d'ora in avanti lavorerete sulla Pietra Cubica e riceverete il salario dalla
- Colonna 'J". Questa prerogativa vi farà ricordare che, come Compagno d'Arte, siete
- destinato a perfezionare il Lavoro abbozzato dagli Apprendisti; dovrete mettere tutto il
- vostro impegno, non solo nel correggere i difetti dei Fratelli meno illuminati di voi, ma
- anche nel coprirli col Grembiule della Tolleranza.

Il Maestro Venerabile coadiuvato da Maestro delle Cerimonie trasmette al nuovo Compagno d'Arte l'Ordine, il Segno ed il Toccamento; gli comunica la Parola Sacra e quella di Passo; gli fa mostrare come procede un Compagno d'Arte nel Tempio e come si unisce al coro dei Fratelli nella Batteria.

M. Ven. - Maestro delle Cerimonie: accompagnate il nuovo Compagno d'Arte dal 2° e dal 1°
- Sorvegliante per farsi riconoscere Compagno d'Arte.

ESEGUE

1° Sorv. - Maestro Venerabile, il nuovo Compagno d'Arte conosce il Segno, le Parole ed il
- Toccamento del suo Grado.

M. Ven. - Fratello Maestro delle Cerimonie e Fratello Esperto conducete il Compagno d'Arte alla Pietra Sgrossata e insegnategli a lavorarla.
L'Esperto consegna al Compagno d'Arte un Maglietto e uno Scalpello e lo conduce alla Pietra Sgrossata sulla quale gli fa battere cinque colpi secondo la cadenza della Batteria: dopodichè lo riconduce tra le colonne.

1° Sorv. - Maestro Venerabile, il nuovo Compagna d'Arte conosce il Lavoro che sarà chiamato
- a svolgere.

M. Ven. - Batte un colpo di Maglietto - Fratelli in piedi all'Ordine.
- Fratelli 1° e 2° Sorveglianti, ciascuno proclami alla propria Colonna.

- Se vi sono Fratelli all'Oriente, aggiunge : Così come io faccio all'Oriente che il
- Carissimo Fratello è stato ricevuto come Compagno d'arte in questa Rispettabile
- Loggia N° all'Oriente di

1° Sorv. - Fratelli della Colonna del .Meridione, vi informo che il Maestro Venerabile ha
- proclamato il Fratello ......... Compagno d'Arte

2° Sorv. - Fratelli della Colonna del Settentrione, vi informo che il Maestro Venerabile ha
- proclamato il carissimo Fratello Compagno d'Arte.

M. Ven. - Plaudiamo, Fratelli, al Lavoro compiuto e dedichiamo una Batteria d'augurio al
- nuovo Compagno d'Arte. A me Fratelli, per il Segno ...

Si esegue

- e per la Batteria di giubilo.

Si esegue

- Fratelli sedete. Batte un colpo di Maglietto. Fratello Oratore, avete la parola per il
- saluto al nuovo Compagno d'Arte.

.Al termine del discorso dell’Oratore e degli altri eventuali interventi:

M. Ven - Fratelli, concedo cinque minuti di "Ricreazione" alla Loggia. Durante questa
- sospensione dei Lavori, i Fratelli Maestro delle Cerimonie, Esperto e Copritore
- Interno ritirino e ripongano gli Utensili che abbiamo usato per il compimento del
- Rito odierno.

Eseguito quanto richiesto, il Maestro Venerabile batte un colpo di Maglietto.

M. Ven. - Fratelli, i Lavori riprendono forza e vigore.

* * * * * * * * *


CHIUSURA DEI LAVORI IN GRADO DI COMPAGNO D'ARTE

M. Ven. - Fratello 1° Sorvegliante chiedete ai Fratelli delle Colonne se hanno da presentare
- proposte per il bene dell'Ordine in generale e di questa Loggia in Grado di Compagno
- d'Arte in particolare.

1° Sorv. - Fratelli delle due Colonne, il Maestro Venerabile concede la parola per il bene
- dell'Ordine in generale e di questa Loggia in Grado di Compagno d'Arte in
- particolare.

AL TERMINE DEGLI INTERVENTI

1° Sorv. - Maestro Venerabile, le Colonne tacciono.


M. Ven. - Fratello Oratore, vi prego di darci le vostre conclusioni.

AL TERMINE DELLE CONCLUSIONI

M. Ven. - Fratelli assistetemi a chiudere i Lavori in Grado di Compagno d'Arte.
- Fratello 1° Sorvegliante, in che cosa consiste il Lavoro dei Compagni d'Arte ?

1° Sorv. - Nel trasformare la Pietra Sgrossata in Pietra Cubica e nel salire una Scala curva di
- cinque gradini.

M. Ven. - Dove conduce questa Scala ?

1° Sorv. - Nella Camera di Mezzo.

M. Ven. - Fratello 1° Sorvegliante, quando hanno consuetudine di chiudere i Lavori i
- Compagni d'Arte

1° Sorv. - Quando è ora che i Fratelli Apprendisti riprendano il loro posto nel Tempio.
- Quest'ora è giunta.

M. Ven. - Batte un colpo di Maglietto - Fratelli Compagni d'Arte, in piedi all'Ordine.

Il 1° Sorvegliante, accompagnato dal Maestro delle Cerimonie. si reca all'Altare e dispone la Squadra e il Compasso in Grado di Apprendista.

M. Ven. - Alla Gloria Del Grande Architetto Dell'Universo, dichiaro chiusi i Lavori in Grado
- di Compagno d'Arte in questa Rispettabile Loggia N° all'Oriente di
- A me Fratelli per il Segno

SI ESEGUE
- e per la Batteria. ( ° ° ° ° ° )

SI ESEGUE

- Fratelli, giuriamo il segreto sui Lavori compiuti.

Tutti Lo Giuro

M. Ven. - Fratello Maestro delle Cerimonie, vi prego di decorare il Tempio in Grado di
- Apprendista.

Batte un colpo di Maglietto

SI ESEGUE

- Fratello Maestro delle Cerimonie, invitate i Fratelli Apprendisti a rientrare nel
- Tempio.
SI ESEGUE

Maestro delle Cerimonie esce dal Tempio. richiama i Fratelli .apprendisti e li reintroduce nel Tempio deambulando in senso antiorario fiutando che tutti abbiano ripreso il posto nella Colonna di Settentrione.

M. Ven - I Frate.ili Diaconi riprendano il loro posto.

N.B. - I Fratelli Apprendisti. dopo l'ingresso nel Tempio, dovrebbero fare i Passi. mettersi all'Ordine e salutare ritualmente, indi ritornare al loro posto. ma possono essere dispensati dal Maestro Venerabile.

condividi questo articolo

Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.