mod_eprivacy
21 - 05 - 2019

La meditazione del mattino

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

 

meditazione 8


Meditazione del mattino

Ci sono tante meditazioni da fare. Una semplice ma efficace è potente è quella di stare semplicemente seduti con la schiena dritta ad occhi chiusi e osservare semplicemente il respiro.

Fate respiri lenti: espirate lentamente, inspirate lentamente. Non forzate: osservate semplicemente.

Il respiro si osserva in due modi.

1) Si osserva l’addome (l’ombelico e la zona intorno) che si alza quando si riempie di aria e si abbassa quando si svuota

2) Si osserva il punto del naso che è sfiorato dall’aria quando questa entra e quando questa esce. Osservate il punto in cui il respiro sfiora il naso, entrando e uscendo.

 

L’importante è osservare. Poi si può utilizzare uno dei due modi a scelta. Come viene più facile.

Ho chiamato questa meditazione, “meditazione del mattino”: la potete fare al mattino ma ricordate una cosa: non trasformatela in abitudine.

Meditare significa deautomatizzarsi, lasciar cadere le abitudini!

Quindi fatela quando vi piace: non prendetela come una medicina che va assunta ad una precisa ora. La consapevolezza deve stare sempre con voi. Non c’è ora precisa.

In realtà queste sono tecniche: la meditazione è ciò che nasce da queste tecniche! La meditazione serve a farci diventare consapevoli.

E consapevolezza è lasciarsi andare e abbandonare le abitudini.

L’uomo reale è un uomo che non ha abitudini.

Completare

Prima abbiamo detto che vivere con totalità scioglie gli squilibri. Vivere con totalità significa completare tutto. Tutto ha una tendenza che spinge al completamento e se non completate continuerete a pensarci su.

Vivi ogni cosa.

C’è un esercizio che è consigliabile fare prima di andare a letto.

Una parte dell’esercizio serve a completare le cose del passato che non abbiamo completato e un’altra a completare la nostra giornata.

1         Nella prima parte andate indietro nel passato e cercate di ricordare. Tutto ciò che ricordate non è stato completato. Completatelo con l’immaginazione.

Ad esempio se ricordate un particolare evento significa che vuole essere completato. Completatelo immaginandone il finale. Così potete fare anche per le parole che non avete potuto dire a qualcuno perché forse ora non c’è più: è il momento di dirle.

Vi accorgerete, sera dopo sera, che i ricordi scompariranno ed un giorno non avrete più ricordi: avete completato e ora siete liberi dal passato pronti per una nuova vita.

La seconda parte è ripercorrere la vostra giornata dalla mattina alla sera. Completando ogni cosa. Così anche la vostra giornata sarà “finita” e non avrete più rimpianti.

 

Le due parti possono essere fatte anche in diverse parti della giornata: ovviamente la seconda parte va fatta prima di dormire.

L’unica cosa che dovete rinviare sono le cose brutte. Per quelle c’è sempre tempo. Ma non rinviate mai le cose buone o belle perché domani potrebbe essere già troppo tardi per farle.

 

condividi questo articolo

Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
forse t'interessa anche.....
cerca
Anime e manga streaming
l'angolo del folle