mod_eprivacy
20 - 03 - 2019

Gli spiriti silvani: il Cartez

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

 

il cartez

 

Presso gli slavi del litorale, per esempio nella zona della valle
dell'Isonzo, di Aidussina (Ajdovscina), di Pinguente (Buzet), di
Ceppice (Cepic) eccetera, vive, nascosto nelle foreste, un capriccioso
spirito dei boschi, il Catez. Per metà è uomo, per l'altra metà è
caprone; ha le corna, orecchie lunghe e la barba. A piacimento può
cambiare statura: nel prato appare piccolo come un filo d'erba, nel
bosco spesso può superare un albero. Dagli uomini per lo più si
nasconde dietro i tronchi. Chi gli ha parlato, l'ha trovato piuttosto
ingenuo anche se un tantino perfido. Spesso spaventa i viandanti e i
boscaioli o imita voci sconosciute in modo da far loro perdere la
strada finché non rimangono sorpresi dalla notte Poi li attira nella
sua caverna dove li tortura con il solletico finche non muoiono.
Come gli gira la luna si mostra o sulle creste rocciose dei monti o
nel sottobosco umido dove esamina le sorgenti. Si dice che gli
abitanti di quelle zone debbano parecchia acqua potabile eccellente al
Catez. Talvolta regala ai pastori delle verghe. Se però viene
provocato si vendica e fa precipitare grossi massi dalle montagne
sulle case dei contadini.

condividi questo articolo

Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
forse t'interessa anche.....
cerca
Anime e manga streaming
l'angolo del folle