mod_eprivacy
21 - 11 - 2017

Blavatsky Helena Petrovna

Valutazione attuale:  / 0

helena

 

(1831 - 1891) Spiritica e teosofa ucraina

Helena Petrovna Blavatsky nasce il 12 agosto 1831 a Ekaterinoslav in Ucraina; figlia di un capitano dell'esercito dello Zar di origine tedesca (von Hahn) e di una donna di nobili origini, da bambina è costretta a cambiare spesso luogo di residenza a causa dell'attività del padre e delle cure necessarie alla madre, malata, che muore a soli 25 anni.

All'età di 14 anni accompagna lo zio in un viaggio in Oriente, fino ai confini della Siberia, e visita località al confine in Mongolia, dove conosce gli abitanti e i Lama della regione; all'età di 18 anni sposa N. B. Blavatsky, un uomo più anziano di lei, ma le incomprensioni tra i due porteranno Helena ad abbandonare il marito andandosene di casa.

Nel periodo compreso tra il 1849 e il 1873 compie numerosi viaggi intorno al mondo...

Leggi tutto: Blavatsky Helena Petrovna

Black William

Valutazione attuale:  / 0

black william

 

(1757 - 1827) poeta, artista e visionario inglese
Nasce a Londra da una famigliadi commercianti di stoffe e rivela fin dall'infanzia notevoli capacità visionarie: la prima visione risale a quando aveva quattro anni; a partire dall'età  di otti anni, le visioni si moltiplicarono, i primi disegni e poesie risalgono agli anni 1767 - 69.
La sua elevata sensiilità artisticcca spinge i genitori a iscriverlo alla scuola di disegnondi Henry Pars, quindi a fargli svolgere l'apprendistato presso l'incisore Barise; al termine del qualee, ricco di esperienze artistiche, s'iscrive alla Royal Academy, dove si riemì di formazioni artistiche, letture e studi: tra le opere e gli autori che esercitano su di lui l'influenza maggiore troviamo la Bibbia, Dante Alighieri, Shakespeare, bacone, Milton, Winckelmann.


Leggi tutto: Black William

Jack lo squartatore

Valutazione attuale:  / 1

È stato il primo e il più famoso dei serial killer di tutti i tempi, autore di almeno cinque delitti di prostitute commessi nel malfamato quartiere di Whitechapel, a Londra, fra il 31 agosto e l’8 novembre 1888, eppure la sua identità resta a tutt’oggi un mistero.
Sono oltre 100 le persone sospettate nel corso dei decenni di essere state Jack, compresi Oscar Wilde, lo scrittore Lewis Carrol, il pittore Walter Sicker, il padre Winston Churchill e il Duca di Clarence, erede al trono d’Inghilterra.
Ma i sospetti della polizia si concentrarono all’epoca su una manciata d persone ben diverse; il primo, definito un “pazzo ebreo polacco”, si chiamava Aaron Kosminski, parrucchiere, scapolo e malato di mente, rinchiuso in manicomio nel 1891.
Forse una donna. Fu l’ex capo di Scotland Yard, Sir Robert Anderson, a prendersi il merito...

Leggi tutto: Jack lo squartatore

Baylei, Alice A.

Valutazione attuale:  / 0

immagine mancante

 

(1880 - 1949) teosofa ed esoterista inglese
Nasce a Manchester; dopo aver perso in tenera età i genitori, viene edicata secondo rigidi principi tradizionalisti.
A 27 anni sposa walter Evans, rettore della Chiesa episcopale, al quale è accumunata dal fervore religioso; nel 1915 Alice entra nella Società Teosofica, applicandosi agli insegnamenti di Annie Besant e riferendosi costantemente a Helena Petrovna Blavatsky, fondatrice della Società.
Conosce Foster Bailey, segretario generale della Società Teosofica degli Stati Uniti; dopo un fallimento del matrimonio con Evans, dal quale a tre figlie, Alice sposa Bailey.
I primi contatti con il Tibetano, misterioso personaggio che comunica con lei...

Leggi tutto: Baylei, Alice A.

Maschera di ferro

Valutazione attuale:  / 0

 

Fu fatto prigioniero durante il regno di Luigi XIV, ma fu subito isolato e il suo volto nascosto da una maschera, che portò per il resto della sua vita. I romanzi di Alexandre Dumas ipotizzano che fosse il gemello del re, rinchiuso per impedirgli di salire al trono, ma questa versione è interamente di fantasia. Che un prigioniero il cui volto era coperto da una maschera sia davvero esistito lo sappiamo principalmente dalle lettere del suo carceriere, Benigne d’Auvergne de Sant-Mars, scriveva al ministro della guerra, il Marchese di Louvois. Dalla loro corrispondenza si ricava che l’uomo era stato arrestato nel 1699 e imprigionato a Pinerolo, che all’epoca era una piazzaforte francese; poi, sempre insieme a Saint-Mars, era stato trasferito al castello di Exiles, quindi sull’isola di Santa Margherita, al largo di Cannes, e infine alla Pastiglia, dove morì nel 1703. Sono state proposte oltre 52 possibili identità per

Leggi tutto: Maschera di ferro

Apuleio Lucio

Valutazione attuale:  / 0

apuleio lucio

 

(125 - ?) scrittore latino
Nasce a Madaura (l'attuale Mdurush, in Algeria) all''epoca del principato di Antonio Pio, e di Marco Aurelio.
Avendo ereditato, insieme al fratello, una somma cospicua (due milioni di sesterzi), può dedicarsi ai viaggi e agli studi, in particolare alla retorica, alla grammatica, alla poesia, alla letteratura, alla musica e, con particoalre interesse, alla filosofia.
durante il suo soggirno in Grecia viene iniziato a numerosi culti misterici e approfondisce riti e cerimonie; si unisce in matrimonio con Pudentilla, madre di un amico, Ponziano; successivamente questi inciterà il figlio minore di Putentilla, avuto da un precedente matrimonio, ad accusare Apuleio di magia, sostenendo che...

Leggi tutto: Apuleio Lucio

William Shakespeare

Valutazione attuale:  / 0

Il più celebrato scrittore teatrale di tutti i tempi, l’autore di capolavori come Otello, Romeo e Giulietta, Amleto, Macbeth, forse non è William Shakespeare che, addirittura, alcuni ipotizzano non sia mai esistito.
Di Shakespeare infatti, si sa molto poco.
Si sa solo che nacque a Stratford-upon.Avon il 23 aprile 1564 da un padre conciatore, che si sposò, ebbe figli e poco altro.
Alcuni studiosi si sono chiesti come potesse aver sviluppato una così grande capacità letteraria con una semplice educazione scolastica e come avesse potuto accumulare le conoscenze tanto precise di politica, legge, scienza e geografia che le sue opere rivelano, non avendo mai viaggiato più i là di Londra...

Leggi tutto: William Shakespeare

Apollodio Rodio

Valutazione attuale:  / 0

apollodio rodio

 

(295 a.C.? - 215 a.C.?) poeta e drammatico greco

Nasce in Egitto, probabilmente ad Alessandria; opera come precettore di Tolomeo Evergete (nato verso il 280 a.C.), salito al trono d'Egitto nel 247 a.C..

Intorno al 260 Evergete nomina Apollonio sovrintendente della biblioteca di Alessandria, l'istituzione culturale più famosa del mondo antico; sappiamo che nel 274 gli succede Eratostene.

In seguito alla contesa con Callimaco, famoso poeta d'Alessandria, si allontana dall'Egitto per un certo periodo, che trascorre a rdi, dove avrebe terminato l'ultima stesura del suo poema, Le Argonautiche.; l'opera era comunque già conosciuta ad Alesssandria, perché Apollonio ne aveva dato pubblica lettura in patria, prima dell'esilioa;

Leggi tutto: Apollodio Rodio

Robin Hood

Valutazione attuale:  / 0

C’era una volta, nella foresta di Sherwood, un cavaliere cui erano state rubate le terre e che si era trasformato in fuorilegge.
Mentre il re Riccardo Cuor di Leone era impegnato nelle Crociate, il regno era finito nelle mani del malvagio principe Giovanni Senza terra, che teneva prigioniera Lady Marian e, attraverso la brutalità dello sceriffo di Nottingham, opprimeva il popolo con le tasse.
Il fuorilegge, abilissimo con l’arco, innamorato di Marian e fedele al re, insieme ai suoi amici derubava i ricchi e divideva poi il denaro con i più sfortunati.
Inoltre, si batteva contro gli usurpatori.
Ma dopo averli vinti finì ucciso, tradito da una cugina.
Questa è la storia di Robin Hood che tutti conoscono, ma c’è qualcosa di vero? Le origini...

Leggi tutto: Robin Hood

Andreae, Johann Valentin

Valutazione attuale:  / 0

andreae

 

(1586 - 1654) Teologo tedesco

Nipote di Jakob Andreae, rettore dell'università protestante di Tubinga e figlio del pastore Johann Andreae, che svolgeva la propria attività nel Wùrttemberg; il padre, dedito a studi di alchimia e occultismo, in buoni rapporti con Federico primo, signore del Wùrttemberg, inizia Johann Valentin alle scienze esoteriche; alla sua morte, avvenuta nel 1601, Johann Valentin cno la madre e i numerosi fratelli si trasferisce a Tubinga, dove la famiglia, che si trova in povertà, viene aiutata da alcuni parenti.

I primi studi sono nell'ambito della teologia, ma Andreae preferisce poi dedicarsi allo studio delle scienze naturali, in particolare dell'ottica e dell'astronomia (avrà lo stesso insegnante di Keplero, di cui poi diventerà amico);

Leggi tutto: Andreae, Johann Valentin

Re Artù

Valutazione attuale:  / 0

Subito dopo la fine della dominazione romana in Britannia (410 d.C.).
Rintracciare tracce della sua esistenza è un impegno che appassiona gli studiosi da secoli.
Non sono però mai stati trovati scritti o iscrizioni contemporanee di Arù.
La più antica citazione del suo nome la si trova nella Historia Brittonum, redatta da un monaco di nome Nennio verso la fine dell’ottavo secolo, un riassunto conciso e lacunoso di 120 anni di storia britannica, dal 428 al 547 d.C.
Nennio, che in realtà non cita Artù, racconta le gesta di un soldato con quel nome, ricordandolo come un comandante militare impegnato a difendere i domini del re dei Britanni dagli invasori sassoni, che avrebbe sconfitto in ben dodici battaglie consecutive.
Racconti e leggende su un simile personaggio circolavano anche oltremare...

Leggi tutto: Re Artù

Al Kindi

Valutazione attuale:  / 0

al kindi

 

(IX secolo - 873 ?) Filosofo, scienziato e astrologo arabo
Nasce probabilmente a Kufa, città dove il padre opera come giudice (quadi). Compie gli studi grammaticali e religiosi a Basra.
Di cultura profonda, vive a Baghdad, frequentando la Casa della Sapienza, accademia fondata dal califfo al-Ma'mun e in questa città muore; uomo poliedrico, competente in numerose discipline (scienza, filosofia, matematica, astronomia, magia), è considerato nel mondo arabo come uno dei maggiori sapienti della tradizione culturare dell'Islam.

Leggi tutto: Al Kindi

Faust

Valutazione attuale:  / 0

Fatti storici della sua vita con certezza. Nel 17 ° secolo, si è addirittura messo in dubbio che ci sia mai stato un Faust storico, e il leggendario personaggio è stato identificato con un tipografo di Magonza chiamato Fust. Johann Georg Neumann nel 1683 ha affrontato la questione nel suo Disquisitio historica de Fausto praestigiatore, stabilendo esistenza storica di Faust sulla base di riferimenti contemporanei.

Basandoci solo su ciò che abbiamo potuto verificare come materiale attendibile, possiamo affermare che le varie leggende narrate su questo personaggio (i suoi contatti con il diavolo e i favori ottenuti), sono quasi sicuramente nati e accreditati dalla Chiesa Luterana, la quale vedeva un potenziale pericolo nelle voci che avevano un effetto a dir poco magnetico sulla popolazione in merito alla vita e alla morte del dottor. Faust; screditando e demolendo la...

Leggi tutto: Faust

Agrippa di Nettersheim (Heinrich cornelius)

Valutazione attuale:  / 0

agrippa

 

(1486-1535) Medico, giurista e studioso tedesco, dalla cultura enciplopedica e dallo spirito indipendente.
Nato a Colonia, si laurea a vent'anni in lettere e prosegue gli studi in discipline diverse: giurisprudenza, medicina, teologia.
Profondo conoscitore di numerose lingue, viaggia in vari paesi europei spinto, più che dal desiderio di conoscere, dalle continue persecuzioni di cui era soggetto; a queste fanno però riscontro una stima e un rispetto incondizionati da parte di teste coronate, alti prelati, scienziati e filosofi.
Trasferitosi in Spagna e quindi, nel 1509, in Francia, insegnò teologia, ma le sue idee rispettose e innovative provocarono l'ira dei francescani, che lo fecero esiliare dalla città.
Negli anni successivi si hanno notizie di lui a Londra, a Colonia e in Italia, dove vive ben sette anni, insegnando a Pavia e Torino.
Sindaco di Metz nel 1519, ottiene dal vescono che non si dia seguito all'accusa di stregoneria avanzata dal Grande Inquisitore nei confronti di una contadina, ma la grande opposizione lo costringe ad abbandonare la città

Leggi tutto: Agrippa di Nettersheim (Heinrich cornelius)

Dracula

Valutazione attuale:  / 0

Dracula....questo è il nome con cui tutti noi conosciamo Vlad Tsepes III; ma costui è realmente esistito o è solo una fantomatica creazione della fantasia di uno scrittore? La risposta è SI! Il conte Dracula è esistivo veramente...la domanda successiva è scontata: era un vampiro? abbiamo girato per la rete e abbiamo raccolto le informazioni più attendibili...a voi lettori giudicare dove finisce la storia...e inizia il mito:
Vlad III Dracula (2 novembre 1431 ? - dicembre 1476), conosciuto anche come Vlad Ţepeş (letto tse'pesh) o Vlad l'Impalatore, fu, a più riprese, principe di Valacchia: nel 1448, dal 1456 al 1462 ed infine nel 1476. Nacque a Sighişoara, in Transilvania.

Grazie al suo dominio, la Valacchia riuscì a mantenere la sua indipendenza dall'Impero Ottomano. La crudeltà nei confronti dei prigionieri gli valse il soprannome di Dracul, che in...

Leggi tutto: Dracula

Login Form

forse t'interessa anche.....
cerca
Anime e manga streaming
l'angolo del folle