mod_eprivacy
19 - 04 - 2019

Black William

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

black william


(1757 - 1827) poeta, artista e visionario inglese
Nasce a Londra da una famigliadi commercianti di stoffe e rivela fin dall'infanzia notevoli capacità visionarie: la prima visione risale a quando aveva quattro anni; a partire dall'età  di otti anni, le visioni si moltiplicarono, i primi disegni e poesie risalgono agli anni 1767 - 69.
La sua elevata sensiilità artisticcca spinge i genitori a iscriverlo alla scuola di disegnondi Henry Pars, quindi a fargli svolgere l'apprendistato presso l'incisore Barise; al termine del qualee, ricco di esperienze artistiche, s'iscrive alla Royal Academy, dove si riemì di formazioni artistiche, letture e studi: tra le opere e gli autori che esercitano su di lui l'influenza maggiore troviamo la Bibbia, Dante Alighieri, Shakespeare, bacone, Milton, Winckelmann.
Nel 1780 espone alla Royal Accademy due disegni e un acquerello; in questi anni frequenta un sodalizio di amici artisti, tra i quali l'incisore svizzero Fùssli e il pittore Flaxman, che era swedeborghiano.
Swedenborg è senza dubbio un personaggio importante nella formazine esoterica di Blake, per lo meno nella prima fase della sua vita; il padre e il fratello maggiore sono infatti di stretta osservanza swedenborghiana, ma il suo distacco da Swedengorg, che nonostante tutto egli continuerà a rispettare, è netto, soprattutto nella sua opera.
Nel Matrimonio del Cielo e dell'inferno, così si esprime a proposito del contributo dato da Swedenborg:
"così Sederborg si vanta che ciò
che scrive è nuovo, ma si tratta solo
del Contenuto o Indice di libri già
pubblicati [...]. Ascoltate ora un fatto
lampante: Swedenborg non ha scritto
una sola nuova verità. E ora un altro:
ha riportato tutte le vecchie falsità.
[...] Così gli scritti di Swedenborg sono
una ricapitolazione di tutte le opinioni
superficiali e un'analisi delle più sublimi,
ma nulla più."
Nel 1782 Blake sposa Catherine Boucher, donna che rimarrà accanto al marito anche nei peggiori frangenti: a causa delle stranezze di Blake infatti, il matrimonio non è probabilmente dei più felici, nonostante la dedizione della moglie.
A partire dal 1785, Blake comincia a far uso di una nuova tecnica di incisione che gli consente di riportare sullo stesso testo poetrico e disegno; nel 1797, dopo un attento studio attestato da centinaia di bozzetti, Blake pubblica 43 tavole per i Pensieri notturni (Night Thought) di Edward Young.
Nell'ottobre del 1804 riceve un'altra illuminazione che lo porta a nuove ispirazioni artistiche.
Gli anni seguenti sono caratterizzati da grandi opere, come dipinti a fresco de I Pellegrini di Giobbe (1825) e della Divina commedia, opera inizita a partire dal 1824 e rimasta incompiuta; Blake muore per una calcolosi Biliare nel 1827.

LE OPERE
Le opere poetiche di Blake, tutte o quasi caratterizzate da un simbolismo di tipo esoterico, religioso e poetico assolutamente originale, vedono la luce a partire dal 1783: Abbozzi poetici (1783), Canti d'Innocenza (1789), Il Matrimonio del Cielo e dell'Inferno (1790), La Rivoluzione Francese (1791), Un Canto di Libertà (1892), America (1793), Canti d'Esperienza (1794), Europa (1794), i vari componimenti contenuti nel Manoscritto Pickering (1803) e nel Manoscritto Rossetti (1808), Le Porte del Paradiso (1810), Jerusalem (1820).

condividi questo articolo

Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
forse t'interessa anche.....
cerca
Anime e manga streaming
l'angolo del folle